Carrello

0 prod. 0,00 €

My Cart -

0 prod.
Categorie
Excalibur Fluo Coprenti

Excalibur Fluo Coprenti

Codice prodotto: excalibur_fluo

Inchiostri Plastisol Fluo Excalibur ad alta coprenza e qualità.
Iva Escl.: 22,99 € Iva Incl.: 28,05 €

* Campi obbligatori

Iva Escl.: 22,99 € Iva Incl.: 28,05 €
Qtà:

Pubblica Amministrazione.

Questo articolo è disponibile per Scuole, Accademie e PA, anche tramite MEPA. Leggi qui come procedere.

Dubbi o domande sul Prodotto?
Consulta le nostre risposte alle domande frequenti

Inchiostri Plastisol ad elevatissima qualità e coprenza.

Gli inchiostri Plastisol polimerizzano come i classici Plastisol a 160°C per 2-3 minuti.

E' un inchiostro ad altissima coprenza, ideale per l'utilizzo su colori scuri. Si può stampare direttamente sul tessuto scuro, senza bisogno della base bianca. 

L'ionchiostro Plastisol può essere utilizzato con i banchi manuali ma amnche con le macchine da stampa automatichre. 

Gli inchiostri Plastisol sono disponibili in una vastissima gamma di colori

La mano di stampa è molto morbida, e la resistenza ai lavaggi è eccellente. 

Ti consigliamo di scaricare le schede tecniche in italiano e leggerle con attemnzione prima dell'utilizzo degli inchiostri Plastisol:

Excalibur Fluo 550 >>

 

 

 

 

 

materiale serigrafia

Domande sul prodotto

Domanda su Excalibur Fluo Coprenti

Ordina per Descending
(2)
  • Domanda di Fede, il 28/09/2012 16:53
    • Vorrei sapere come si usa questo tipo di colore su t-shirt scure?
      Grazie
    • Per sfruttare al meglio la coprenza degli inchiostri plastisol in generale, e quindi anche degli Excalibur coprenti, si preferisce stampare a basso numero di fili (43-55 fili/cm).
      Dopo la prima stesa dell'inchiostro, effettuata anche con due passaggi successivi della racla, si alza il telaio, si asciuga velocemente con cappa flash oppure con pistola termica, si riabbasa il telaio e si effettua un'altra dopppia passata di racla.
      A questo punto si può polimerizzare in forno, o con termopressa, oppure con cappa flash.

      Il primo strato di inchiostro, asciugato, impedisce al secondo strato di penetrare nel tessuto, anzi gli fa da base impermeabile; perciò il secondo strato produce la copertura ottimale del supporto di stampa.
  • Domanda di Franco, il 20/11/2019 10:58
    • Sto stampando con l'inchiostro Excalibur Fluo Giallo e ho dei problemi sia con la macchina che con il colore.

      In pratica penso che il colore richieda due passate con asciugatura intermedia ma quando vado a fare la seconda stampa escono sempre fuori dei problemi del tipo:
      - l'inchiostro fa l'effetto ventosa e la stampa risulta con punti neri e rialzati, ho provato anche a diluirlo
      - il telaio alla seconda passata è sempre spostato di qualche millimetro e mi rovina la stampa.
    • Iniziamo dall'inchiostro:
      - l'inchiostro fluo è per sua natura poco coprente e necessita di 2-3 passate successive con asciugatura intermedia
      - se l'inchiostro non passa in modo uniforme attraverso il telaio è sicuramente troppo denso e va diluito quanto basta
      - l'effetto ventosa è dovuto a due cause: l'inchiostro troppo denso, come scritto sopra, e la stampa a contatto anziché con fuori contatto:
      la stampa fuori contatto è sempre vantaggiosa: elimina o riduce l'effetto ventosa e migliora la nitidezza.
      Per ottenerla è sufficiente fissare alla cornice del telaio o anche alla tela, con nastro adesivo, uno spessore di circa 1,5 mm (rondella o moneta da 50 centesimi),
      In questo modo la tela del telaio va a contatto con il supporto di stampa solo sotto la pressione della racla e si rialza subito dopo, in modo graduale.
      Perché la cosa funzioni è anche necessario che il telaio sia ben teso.

      Problema di registro:
      - la giostra V-100 che lei utilizza è molto stabile e non occorre mai ritoccare il registro.
      - se il telaio quando viene abbassato per la seconda volta non cade esattamente nella sua posizione corretta può dipendere:
      - dal fissaggio insufficiente del telaio nella pinza (questa macchina accetta solo cornici a sezione quadrata o rettangolare; i profili SC1 , curvi, non possono essere ben stretti e oscillano nella pinza)
      - da eccessiva pressione o sforzo esercitato sul telaio, a causa dell'inchiostro troppo denso.

Fai la tua domanda